Il fungo AbM contro l'obesità

L’obesità è una condizione medica in cui si ha un eccessivo accumulo di grasso nell’organismo che ne può pregiudicare la salute e ne riduce drasticamente le aspettative di vita. L’obesità è causata da vari fattori, cattivo regime alimentare, abuso di farmaci, stile di vita sedentario, genetica, problematiche metaboliche, e, quasi sempre, favorisce l’instaurarsi della sindrome metabolica che espone l’individuo a una situazione di alto rischio cardiovascolare.
Secondo uno studio del 2012 (James O. Hill et al., 2012) la riduzione dell'obesità richiede la modifica sia dell'apporto energetico che del dispendio energetico, regolando le riserve di energia del corpo. La spesa energetica indica la quantità di energia che l'organismo necessita per compiere tutte le sue funzioni fisiologiche e giornaliere ed è composta da:

  • Spesa energetica basale o metabolismo basale;
  • Spesa energetica necessaria per la digestione e l’assorbimento dei nutrienti;
  • Spesa energetica per l’attività.

Per contrastare efficacemente il fenomeno dell’obesità è necessario ridurre l’apporto energetico, tramite un corretto regime alimentare, e aumentare la spesa energetica totale.

L’Agaricus blazei Murrill è un fungo medicinale non facente parte della Medicina Tradizionale Cinese (MTC), ma che ha suscitato grande interessa per la sua peculiare capacità di regolare la risposta immunitaria. Dai recenti studi è emerso la sua utilità nel ridurre l’obesità: è interessante notare che la sua supplementazione ha indotto un aumento sia della spesa energetica sia dell’attività locomotoria, che potrebbe in parte giustificare la sua azione contro l'obesità indotta dalla dieta (Vincent M. et al., 2013).Inoltre, diminuisce l'attività della lipasi pancreatica, riducendo l’assorbimento dei lipidi, e aumenta la concentrazione plasmatica di adiponectina del 20%, un ormone proteico della famiglia delle citochine che modula il catabolismo dei grassi (Hsu CH et al., 2007) e che riduce la produzione di glucosio e l’apporto di grassi nel fegato. Favorendo un aumento di concentrazione di adiponectina, l’AbM risulta molto utile in caso di steatosi epatica e insulino-resistenza.

L’Agaricus blazei Murrill è una delle rare fonti di Acido linoleico coniugato (CLA) (Shiuan Chen et al., 2006), un gruppo di isomeri dell’acido linoleico (sia cis- che trans-); questi acidi grassi sembrerebbero possedere attività anti-obesità (Onakpoya IJ et al., 2012), anti-diabetogena (Office of Dietary Supplements, 2002) e immunomodulante (Office of Dietary Supplements, 2002), giustificando in parte l’azione biologica espressa dal fungo.
Nel loro insieme questi dati evidenziano un ruolo dell’AbM nel prevenire l'aumento di peso corporeo.

Fonti bibliografiche:

  1. James O. Hill, Ph.D., Holly R. Wyatt, M.D., and John C. Peters, Ph.D. Energy Balance and Obesity. Circulation. Author manuscript; available in PMC 2013 Jul 3. Published in final edited form as: Circulation. 2012 Jul 3; 126(1): 126–132. doi: 10.1161/CIRCULATIONAHA.111.087213
  2. Vincent M, Philippe E, Everard A, Kassis N, Rouch C, Denom J, Takeda Y, Uchiyama S, Delzenne NM, Cani PD, Migrenne S, Magnan C. Dietary supplementation with Agaricus blazei murill extract prevents diet-induced obesity and insulin resistance in rats. Obesity (Silver Spring). 2013 Mar;21(3):553-61. doi: 10.1002/oby.20276.
  3. Hsu CH, Liao YL, Lin SC, Hwang KC, Chou P. The mushroom Agaricus Blazei Murill in combination with metformin and gliclazide improves insulin resistance in type 2 diabetes: a randomized, double-blinded, and placebo-controlled clinical trial. J Altern Complement Med. 2007 Jan-Feb;13(1):97-102.
  4. Chen, S.; Oh, SR; Phung, S; Hur, G; Ye, JJ; Kwok, SL; Shrode, GE; Belury, M; et al. (2006). "Anti-aromatase activity of phytochemicals in white button mushrooms (Agaricus bisporus)". Cancer Res. 66 (24): 12026–12034. doi:10.1158/0008-5472.CAN-06-2206. PMID 17178902.
  5. Onakpoya IJ, Posadzki PP, Watson LK, Davies LA, Ernst E; Posadzki; Watson; Davies; Ernst (March 2012). "The efficacy of long-term conjugated linoleic acid (CLA) supplementation on body composition in overweight and obese individuals: a systematic review and meta-analysis of randomized clinical trials". Eur J Nutr (Systematic review) 51 (2): 127–34. doi:10.1007/s00394-011-0253-9. PMID 21990002.
  6. Office of Dietary Supplements :PERSPECTIVES ON Conjugated Linoleic Acid - Research Current Status and Future Directions - May 15-16, 2002