Proprietà immunomodulante del Maitake

Il Maitake è un fungo medicinale utilizzato da secoli in Medicina Tradizionale Cinese per la stimolazione del sistema immunitario, a cui la nomenclatura binomiale attribuisce il nome di Grifola frondosa.

Gli usi suggeriti per l’estratto di questo fungo sono innumerevoli: è in grado di regolare il livello di glucosio nel sangue (glicemia)[1], la pressione sanguigna[2], il livello di insulina[3], i lipidi nel fegato, il colesterolo, i trigliceridi[4] e la resistenza insulinica[5]. Queste numerose proprietà lo rendono a tutti gli effetti un nutraceutico ideale e un “superfood” eccezionale.

La medicina integrativa utilizza il Maitake soprattutto per la prevenzione del cancro e il supporto dell’organismo durante il periodo di somministrazione delle normali cure antitumorali[6][7][8]. Questo fungo, e soprattutto i suoi estratti, sono in grado di attivare una protezione efficace dell’organismo tramite la stimolazione dei macrofagi, delle cellule Natural Killer, delle cellule T,l’interleuchina-1 e l’anione superossido. Attraverso l’inibizione del complesso proteico NF-kB, un importante fattore di trascrizione, il Maitake gioca un ruolo importante nell’attività immunomodulante dell’organismo, interferendo con la produzione di mediatori pro-infiammatori, causata dall’attivazione del complesso NF-kB, e regolando l'infiammazione.

Questo complesso gioca un ruolo molto importante nella regolazione della risposta immunitaria; un suo mal funzionamento è associato a cancro, a processi infiammatori, a patologie autoimmuni, a shock settici, a infezioni virali e patologie a carico del sistema immunitario[9]. Inoltre, conferisce protezione contro la tossicità cellulare indotta da LPS (lipopolisaccaride), un componente della parete cellulare dei batteri Gram-negativi che suscita forti risposte immunitarie nell’uomo. Oltre a questo, stimola l’immunità aumentando in modo significativo l'espressione dei linfociti T CD4+ e CD8+, gli indici di timo e milza, i livelli di LDH e ACP nella milza, i livelli di mRNA di IL-1beta, IL-2, IL-6 e IFN-? in splenociti[10].

Nel 2009, una sperimentazione umana di fase I/II ha dimostrato che il Maitake è in grado di stimolare il sistema immunitario dei pazienti affetti da cancro polmonare[11]. Altri esperimenti fatti in laboratorio hanno rivelato che la Grifola frondosa inibisce la crescita cellulare di vari tipi di tessuti neoplastici[12,13,14] ed è in grado di favorire l’apoptosi[15,16,17] delle stesse e inibire la metastatizzazione[18].

Tutte queste sue proprietà e azioni a livello fisiologico sono giustificate dalla miscela di diversi polisaccaridi contenuta nel Maitake e denominata Frazione-MD, una miscela caratterizzata dalla presenza di beta-glucani in grado di valorizzare il sistema immunitario e di supportare efficacemente l’ospite. Numerosi studi si sono concentrati su questo particolare componente del fungo e, in particolare, sembrerebbero confermare l’azione anti-metastatizzante posseduta dagli estratti fungini di Maitake. È anche vero che molti studi devono ancora essere fatti, soprattutto per quanto riguarda la tollerabilità del dosaggio, il dosaggio idoneo e possibili effetti avversi. Resta il fatto che il fungo Maitake potrebbe diventare un’arma aggiunta per la lotta contro i tumori e patologie correlate al sistema immunitario.

Fonti bibliografiche:
1. Konno S, Tortorelis DG, Fullerton SA, Samadi AA, Hettiarachchi J, Tazaki H., A possible hypoglycaemic effect of maitake mushroom on Type 2 diabetic patients., in Diabet Med., vol. 18, nº 12, dicembre 2001, p. 1010, DOI:10.1046/j.1464-5491.2001.00532-5.x, ISSN 0742-3071, PMID 11903406.
2. Kabir Y, Yamaguchi M, Kimura S. Effect of shiitake (Lentinus edodes) and maitake (Grifola frondosa) mushrooms on blood pressure and plasma lipids of spontaneously hypertensive rats. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 1987 Oct;33(5):341-6.
3. Hong L, Xun M, Wutong W., Anti-diabetic effect of an alpha-glucan from fruit body of maitake (Grifola frondosa) on KK-Ay mice., in J Pharm Pharmacol, vol. 59, nº 4, aprile 2007, pp. 575–82, DOI:10.1211/jpp.59.4.0013, ISSN 0022-3573, PMID 17430642.
4. Sato M, Tokuji Y, Yoneyama S, Fujii-Akiyama K, Kinoshita M, Chiji H, Ohnishi M. Effect of dietary Maitake (Grifola frondosa) mushrooms on plasma cholesterol and hepatic gene expression in cholesterol-fed mice. J Oleo Sci. 2013;62(12):1049-58.
5. Horio H, Ohtsuru M., Maitake (Grifola frondosa) improve glucose tolerance of experimental diabetic rats., in J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo)., vol. 47, nº 1, febbraio 2001, pp. 57–63, ISSN 0301-4800, PMID 11349892.
6. Masuda Y, Murata Y, Hayashi M, Nanba H. Inhibitory effect of MD-Fraction on tumor metastasis: involvement of NK cell activation and suppression of intercellular adhesion molecule (ICAM)-1 expression in lung vascular endothelial cells. Biol Pharm Bull 2008 Jun;31(6):1104-8¨
7. Kodama N, Komuta K, Nanba H. Can Maitake MD-fraction aid cancer patients? Altern Med Rev 2002;7:236-9.
8. Kodama N, Komuta K, Nanba H., Can maitake MD-fraction aid cancer patients?, in Altern Med Rev., vol. 7, nº 3, 2002, pp. 236-9, PMID 12126464.
9. Wu SJ1, Lu TM, Lai MN, Ng LT. Immunomodulatory activities of medicinal mushroom Grifola frondosa extract and its bioactive constituent. Am J Chin Med. 2013;41(1):131-44. doi: 10.1142/S0192415X13500109.
10. Ma XL, Meng M, Han LR, Li Z, Cao XH, Wang CL. Immunomodulatory activity of macromolecular polysaccharide isolated from Grifola frondosa. Chin J Nat Med. 2015 Dec;13(12):906-14. doi: 10.1016/S1875-5364(15)30096-0.
11. Deng G, Lin H, Seidman A, Fornier M,, A phase I/II trial of a polysaccharide extract from Grifola frondosa (Maitake mushroom) in breast cancer patients: immunological effects., in J Cancer Res Clin Oncol., marzo 2009, PMID 19253021.
12. Konno S., Potential growth inhibitory effect of maitake D-fraction on canine cancer cells., in Vet Ther., vol. 5, nº 4, 2004, pp. 263-71, PMID 15719326.
13. Konno S., Effect of various natural products on growth of bladder cancer cells: two promising mushroom extracts., in Altern Med Rev., vol. 12, nº 1, marzo 2007, pp. 63-8, PMID 17397268.
14. Nanba H., Activity of maitake D-fraction to inhibit carcinogenesis and metastasis., in Ann N Y Acad Sci., vol. 768, 1995, pp. 243-5, PMID 8526356.
15. Lin JT, Liu WH, o-Orsellinaldehyde from the submerged culture of the edible mushroom Grifola frondosa exhibits selective cytotoxic effect against Hep 3B cells through apoptosis., in J Agric Food Chem., vol. 4, nº 54, pp. 7564-9, PMID 17002422.
16. Lee JS, Park BC, Ko YJ,, Grifola frondosa (maitake mushroom) water extract inhibits vascular endothelial growth factor-induced angiogenesis through inhibition of reactive oxygen species and extracellular signal-regulated kinase phosphorylation., in J Med Food., vol. 11, nº 4, 2008, pp. 643-51, PMID 19053855.
17. Cui, Li, Xu, Induction of apoptosis in SGC-7901 cells by polysaccharide-peptide GFPS1b from the cultured mycelia of Grifola frondosa GF9801., in Toxicol In Vitro., vol. 21, nº 3, aprile 2007, pp. 417-27, PMID 17150327.
18. Masuda Y, Murata Y, Hayashi M, Nanba H., Inhibitory effect of MD-Fraction on tumor metastasis: involvement of NK cell activation and suppression of intercellular adhesion molecule (ICAM)-1 expression in lung vascular endothelial cells., in Biol Pharm Bull., vol. 31, nº 6, pp. 1104-8, PMID 18520039.